Come ottenere un prestito per matromonio con garante: requisiti, garanzie e altro

Indice dei contenuti

I prestiti di solito vengono richiesti per decine di motivi. Vi assicuro che ce ne sono alcuni davvero strani e tra i più disparati, ma le scelte non vanno mai giudicate. Sicuramente c’è qualcosa di importante che spinge le persone a richiedere una ingente (o modesta) somma in denaro.

Tra le tante motivazioni, ce ne sono parecchie legate a festività, ricorrenze o occasioni speciali. In alcuni casi, parliamo di occasioni molto speciali. Pensate ad esempio alle cerimonie, in particolare ai matrimoni. Chiunque sa che un matrimonio, tra le tante cerimonie che conosciamo, è forse quella che più di tutte può essere dispendiosa a livello economico. Non sembra un caso, quindi, che molte famiglie, pur di permetterselo, farebbero i salti mortali.

Per non rischiare errori causati dalla confusione, dallo sbandamento e dalla fretta, perché le nozze incombono, si è pensato di scrivere questa guida dettagliata per ovviare qualsiasi dubbio in merito. Leggendola vi accorgerete che non dovrete più preoccuparvi di soldi e di timori economici, e penserete solo al giorno più bello della vita di coppia.

I prestiti per matrimoni non sono tutti uguali

Dire che non tutti i prestiti sono uguali può sembrare una banalità, e in effetti lo è, ma per spiegare nel dettaglio i prestiti per matrimoni, è decisivo partire da un presupposto: avrete due possibilità davanti a voi. Da un lato avrete una strada più semplice da percorrere ma non sempre così sicura, dall’altro una strada più insidiosa e ricca di potenziali ostacoli ma certa e sicura. Vediamo insieme di che cosa si sta parlando.

La via principale da percorrere per un prestito per matrimoni, di solito è quella dei prestiti ad personam. Questa tipologia di contratti è anche definita, appunto, personale e come si può capire facilmente è un prestito gestito in toto dal singolo, dal soggetto che lo richiede. Il suo enorme vantaggio è chiaramente che nessuno vi verrà mai a fare storie su come usate il prestito. La strada, pur essendo più libera, può a prescindere nascondere ostacoli decisivi, perché le cifre in questo caso non sono tanto alte e perché le scadenze sono meno flessibili.

La via secondaria per i prestiti per matrimoni appartiene a tutte quelle soluzioni che invece sono tutto il contrario dell’ad personam. Sono prestiti questi che hanno la necessità di conoscere la strada che prenderanno i soldi. In questo senso, quindi, sicuramente vincolare il prestito per un matrimonio è una scelta comoda, ma dovete sapere che non c’è possibilità di sgarrare o cambiare obiettivo.

Gli elementi principali e tutto ciò che li contraddistingue

Senza fare discorsi troppo complessi e arzigogolati, dovete sapere che i prestiti per matrimoni hanno caratteristiche peculiari e specifiche. È qui che le analizzeremo, cercando di coprire qualsiasi eventuale dubbio a riguardo.

Partiamo sempre da un presupposto: qualsiasi prestito, davvero qualsiasi, ha sicuramente delle condizioni ben precise. E forse la più importante, quella che accomuna realmente ogni soluzione di prestito, è la garanzia. La presenza di una garanzia è pressoché obbligatoria in qualsiasi caso e situazione. Non potete sfuggirle, tranne nei prestiti per matrimoni.

Dovete sapere infatti che la maggior parte di questi prestiti non sono così dispendiosi, e di conseguenza qualsiasi sia l’istituto a cui li richiederete, non farà alcun problema riguardo alle garanzie. E questo non è un fattore di poco conto, dato che molta gente mette in gioco i suoi averi o addirittura la casa pur di accendere un prestito (o un mutuo).

Ma ora che abbiamo detto questo, vale anche la pena tirare fuori qualche numero che può interessarci. Quanti soldi ci sono in ballo? Dicevamo non molti, ma comunque dovete tenere in conto che siamo di fronte a un matrimonio, non all’acquisto di una casa. Non ci vorranno mica centomila euro. Le cifre comunque oscillano tra i diecimila e i quarantamila euro. Poi dipende da voi, chiaramente: dipende dal banchetto, dallo stile della cerimonia e da quanto sfarzosa volete che sia.

Come funziona? Qualche consiglio

Abbiamo detto la maggior parte delle cose fondamentali riguardo i prestiti per matrimoni, ma poi stringendo un po’, come funzionano nel pratico? Non sono molto diversi dagli altri prestiti, sicuramente.

Potrete accedere a un prestito per matrimoni sia su internet che recandovi in persona in banca. Poi c’è da dire che ogni istituto ha le sue singole prerogative: magari uno vi chiede qualche documento in più, ma più o meno siamo lì.

Una volta firmato il contratto, vi verrà quindi proposto un calendario fisso, non troppo flessibile di solito, riguardo le tappe per restituire il denaro. Potete sicuramente contrattare con la banca di riferimento: ce ne sono alcune più malleabili sulle scadenze e altre meno. Sta tutto a voi, perché se pensate di non avere problemi, sarà più facile accettare qualsiasi soluzione vi verrà proposta. Ma se invece avete timore di non farcela?

La vera differenza la fa il tipo di soluzione che andate a scegliere: è lì che si gioca la partita. Ecco perché nel prossimo paragrafo vedremo come scegliere la strada migliore.

Capire qual è la soluzione migliore

La prima cosa da dire è che la soluzione migliore è sempre quella che vi fa sentire a vostro agio e pronti a intraprendere un percorso così impegnativo come quello di un prestito. Quindi, prima di ogni altra considerazione, guardate sempre alla vostra situazione finanziaria e familiare.

Chiarito questo punto, si possono fare diverse valutazioni. Un passo quasi obbligatorio è quello di capire bene quali tassi di interesse riguardano i vostri prestiti. Ognuno di loro ne ha diversi (può essere un tasso fisso o variabile, un Tan o un Taeg, ecc.). Ognuno di loro, poi, ha pro e contro. È dai tassi d’interesse che si capisce tutto quello che riguarda il prestito, perché da loro dipende poi quanto dovrete ripagare e in quanto tempo.

Secondariamente, è chiaro che dovrete guardare anche altro. Ad esempio la rateizzazione, come dicevamo, gli oneri da pagare, le varie tasse, le modalità con cui vi chiedono il pagamento. Ovviamente in tutto ciò rientrano anche le garanzie: se non ci sono, è tanto meglio per voi.