Come funzionano i prestiti con garante con firma digitale: info e guida

Indice dei contenuti

Nell’era della tecnologia e del digitale non poteva mancare, sul mercato finanziario, una soluzione di prestito con garante con firma digitale. Vediamo in questo articolo quali sono i vantaggi di questa particolare soluzione di finanziamento e, nello specifico, in cosa consiste la firma digitale.

Che cos’è la firma digitale

Vi sono altri modi per firmare un documento e renderlo allo stesso tempo autentico e valido ai fini fiscali? Oltre alla firma di proprio pugno, vi sono altre forme di firme valide. Vi è la firma autenticata, la firma elettronica o anche la firma per conto terzi. Quest’ultima soluzione, ad esempio, consiste nel dare potere firma a un’altra persona che, semplicemente, firmerà al posto vostro e per farlo occorre una procura da farsi da un notaio. Infine, vi è la soluzione della firma digitale. Si tratta di una particolare forma di firma elettronica che ha la stessa validità di una firma di proprio pugno. Risulta quindi:

  • autentica,
  • affidabile e
  • valida ai fini legali.

Quindi, in conclusione la firma digitale ha lo stesso valore di una firma autografa, mentre non tutte le tipologie di firme elettroniche hanno lo stesso valore di una firma autografa.

Le caratteristiche della firma digitale

Vediamo ora nello specifico quali sono le caratteristiche di una firma digitale di un garante per un prestito. I vantaggi della firma digitale per un prestito sono davvero molti, ma ricordiamo che può essere utilizzata anche per firmare bilanci, atti pubblici, etc. Negli ultimi anni il suo utilizzo si è andato via via diffondendo sempre più, proprio per le sue caratteristiche di velocità, efficienza, tempestività.

I motivi per cui si ricorre  una soluzione di firma digitale in caso di garante per un prestito sono generalmente legati a una diversa collocazione geografica dei due soggetti in questione: chi sta richiedendo il finanziamento e chi sta fungendo da garante.

I vantaggi della firma digitale

Ecco di seguito i vantaggi dell’utilizzo di una firma digitale da parte di un garante. I vantaggi sono da entrambi le parti. Sia che vi troviate dalla parte del richiedente, sia che vi troviate dalla parte del garante, tenete presente che optare per una firma digitale significa scegliere:

  • la praticità. Evitate spostamenti per la città e perdite di tempo inutili. La firma digitale snellisce tutta la procedura del prestito, puntando su un’automatismo che cancella lunghe file agli sportelli nonché intoppi burocratici.
  • il tempismo. Un altro vantaggio della firma digitale è senza dubbio la velocità. E’ proprio in presenza di distanze considerevoli, infatti, che viene presa in considerazione questa soluzione di firma.
  • la validità legale. Un qualsiasi tipo di documento ove vi sia impressa una firma digitale, e quindi anche un prestito, è legalmente valido alla stregua di una firma autenticata. Firma e documento sono entrambi da ritenersi validi per qualsiasi fine legale. Il sistema che viene utilizzato è un sistema di chiavi crittografiche. Non abbiate alcun dubbio su questa modalità di firma perché è sicura e impossibile da falsificare.

Inoltre, vi è un ulteriore vantaggio da non sottovalutare, ovvero il risparmio energetico che vi è dietro spostamenti evitati, carta risparmiata, timbri omessi. I tempi burocratici, nonché la lungaggine che ne comporta sono ben noti a tutti e quando è possibile evitarli è solo un vantaggio.

Qual è il ruolo di un garante di un prestito?

Il garante di un prestito ha un ruolo molto importante, ma niente paura perché è anche un ruolo che si può ricoprire in tutta sicurezza, l’importante è avere i requisiti giusti e sapere quali possono essere gli svantaggi nonché le proprie responsabilità. Se qualcuno ti chiede di fare da garante al proprio finanziamento informati dettagliatamente sulle caratteristiche del prestito. Sarà tuo interesse conoscere:

  • durata del finanziamento,
  • tipologia di prestito,
  • somma richiesta, 
  • situazione economico e finanziaria del richiedente.

Vi sono, inoltre, una serie di altri fattori su cui vale la pena riflettere attentamente. Cosa succede se il richiedente del prestito non paga una o più rate? La banca ti chiederà di saldare al suo posto gli insoluti. Inoltre, se hai intenzione di richiedere un prestito o un mutuo durante il periodo che fai da garante, sei sicuro di poterlo ottenere? Ecco, sono quesiti che ci si deve porre. Il ruolo è importante quanto impegnativo, è per questo che si chiede di ricoprirlo a una persona fidata.

Conclusioni

Un prestito con firma digitale del garante è una soluzione indicata per quanti decidono di richiedere un finanziamento con garante. Si tratta di una procedura particolarmente indicata per quanti hanno bisogno di velocizzare il più possibile i tempi di erogazione del prestito. Ma anche per chi si trova ad abitare in una località distante rispetto a quella dove si trova il garante. La digitalizzazione della firma, in questi casi, abbatte tempi e lontananza, rendendo molto più fluida e snella la procedura burocratica. Altro modo per accorciare i tempi è rivolgersi ai prestiti online.